Proposta indecente da PD, Mussolini ed ex grillini

Indignazione per la vergognosa proposta di legge avanzata, proprio in occasione dell’ 8 marzo, da donne del Pd, Mussolini ed ex grillini, di legalizzare la prostituzione. Legittimare il lucro sulla pelle e sul corpo delle donne, spacciando l’idea come libertaria, è infatti un insulto per tutte le donne, e un’ennesima strizzata d’occhio agli affari lucrativi di ogni sorta, che i partiti di queste donne hanno sempre permesso o addirittura organizzato.
Per chi ha primeggiato nell’offendere donne dello schieramento avverso fino a pochi mesi fa, dunque, non può esserci nessuna credibilità.
Lo sfruttamento non va legalizzato ma combattuto , in particolare quello sul corpo delle donne che, come sempre, vivono il doppio sfruttamento di classe e di genere.

Monica Perugini

Responsabile nazionale donne comuniste – PARTITO COMUNISTA

Be the first to comment

Leave a Reply