Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, string given in /home/partitoc/public_html/wordpress/wp-content/plugins/wordpress-mobile-pack/frontend/sections/show-rel.php on line 25

Mantova: solidarietà ai lavoratori Pompea ma era già tutto previsto

Dic 02, 2013 No Comments by

Accettare l’accordo  è divenuta scelta obbligata perché a questi lavoratori, oggi, non resta alternativa.

Ciò non toglie  che si tratti di una lotta difensiva che vede l’ imperdonabile responsabilità dei sindacati confederali, poiché la storia di Pompea era stata, prima,  quella di Omsa e  dei tanti altri calzifici mantovani, ove è stata vanificata la conquista del contratto di lavoro a tempo indeterminato con le delocalizzazioni e i fallimenti.

E poi? cosa resterà del tessuto produttivo mantovano? La risposta purtroppo è scontata, anche perché non risulta possibile il ritorno alla vocazione agricola, in aree in gran parte da bonificare dopo l’aggressione industriale che, per troppo tempo,  è avvenuta senza freni, come nell’area industriale alla periferia della città.   

Questa è la scelta politica  dell’Europa delle banche e dei potenti: relegare l’Italia alla periferie del continente, condannarla a produzioni  residuali e consumi di scarso rilievo. Il nostro paese senza lavoro e senza produzione, infatti,  mai potrà tornare a consumare e vivere come in passato. E il trasloco dei macchinari e degli impianti industriali all’estero, dove il lavoro costa assai poco e al padronato sono garantiti enormi profitti,  è l’ emblema eloquente della situazione.

E’ paradossale che, a sinistra, ci si rivolga a governo ed istituzioni con ordini del giorni e documenti in cui si chiede  di non delocalizzare e non chiudere, fingendo di non capire che propria questa è la scelta del governo europeo che detta le regole a quello nazionale  ed  ai partiti che lo compongono. Pd quindi pienamente corresponsabile: pronto a rifinanziare le missioni militari  ma a non a muovere un dito per il lavoro,  eppure sempre in pista con la demagogia. Basti pensare alla faccia tosta dei suoi deputati che solidarizzano con i lavoratori dell’ex Bam,  oggi licenziati da MPS, ignorando le immense responsabilità che il loro partito nutre verso questa squallida vicenda che sta facendo pagare gli scempi degli amministratori solo ai lavoratori.

Da comunisti ribadiamo l’urgenza di costruire un forte movimento dei lavoratori, motivato dalla salda convinzione che la società capitalistica non avrà pietà delle classi subalterne e le porterà alla deriva. L’alternativa è possibile e non  si tratta di rendere più buono il capitale ma di lottare per sconfiggerlo, proponendo una società retta dai valori socialisti della giustizia sociale e dell’eguaglianza.

 

Monica Perugini

Segretario regionale Partito Comunista – Lombardia

Comunicati, Economia, Lavoro

About the author

The author didnt add any Information to his profile yet
No Responses to “Mantova: solidarietà ai lavoratori Pompea ma era già tutto previsto”

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.