I tempi cambiano, i fascisti restano

“….Gli aggressori si sono quindi allontanati, promettendogli una brutta fine, se si occuperà ancora dell’organizzazione delle lotte operaie.”

simboloPartiamo da questo semplice dato, espresso nella citazione soprastante, per chiarire un concetto: trattasi di lotta di classe! E quando i lavoratori la conducono, caparbiamente e con convinzione, vengono temuti e si tenta, anche con atti criminali, di fermarli.

Il 14 Gennaio, Fabio Zerbini, un compagno del Si-Cobas,impegnato nella lotta a sostegno  dei lavoratori della logistica, ha subito, dopo essere stato tratto in inganno, un vile attacco e pestato letteralmente a sangue.

La nostra piena e sincera solidarietà, arrivi al compagno Fabio Zerbini e a tutto il Si-Cobas.

La Segreteria del Partito Comunista della provincia di Milano

Be the first to comment

Leave a Reply