Contro il Fascismo che minaccia la pace e schiaccia la classe operaia

Mar 14, 2014 No Comments by

Ancora una volta a Milano l’estrema destra cerca agibilità politica. E lo farà sabato 15 marzo in prossimità dell’anniversario dell’omicidio di Davide Cesare Dax avvenuto 11 anni fa.
Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una lenta quanto apparentemente inarrestabile crescita di queste iniziative e ad una diffusione della presenza dei neofascisti nella nostra regione. Non è una novità dunque, ed anzi possiamo ragionevolmente prevedere che questa situazione peggiorerà nel prossimo periodo. Infatti in politica come in natura il vuoto non esiste e dal momento che la sinistra negli ultimi anni ha finito con lo scomparire tra i giovani, tra gli sfruttati, tra i lavoratori, tra la povera gente sempre più ridotta alla disperazione dal governo dei padroni, è ragionevole prevedere che altre forze la sostituiranno.

Molti si domandano quindi, giustamente, come fare per fermare l’avanzata del neofascismo. Pochi, sparuti gruppi di giovani, giustamente indignati per il risorgere di questa canaglia, cercano di impedire od ostacolare simili iniziative.
Così facendo però corrono il rischio di vedere il dito ma non quello che esso indica. La minaccia del fascismo oggi è ben più grave delle ancor piccole squadracce che rialzano la testa a casa nostra. La vera minaccia viene dai loro mandanti. Gli stessi che in queste settimane hanno scatenato le bande di assassini che hanno preso il potere in Ucraina, degni eredi dei nazisti che ottant’anni fa presero il potere in Germania.
Ed è veramente singolare che anche tra coloro che oggi si indignano per le iniziative dei nostrani neofascisti vi sia anche chi altrove sostiene questi spregievoli assassini che oggi seminano il terrore in Ucraina.
Per questo noi sabato prossimo saremo in piazza a Milano sotto il consolato americano, per manifestare contro i golpisti che in Ucraina hanno preso il potere a nome degli Stati Uniti e dell’Unione Europea e che rischiano di essere la scintilla di una nuova sanguinosa guerra in Europa.
E proprio per questo sentiamo di essere vicini alla memoria di Dax e dei tanti giovani che come lui sono caduti per mano fascista nel nostro paese. Ed è anche in loro memoria che noi manifesteremo sabato, perché ci unisce la medesima volontà di lottare contro la brutale sopraffazione, in Italia come nel resto del mondo, di chi non indietreggia di fronte ad alcun crimine per affermare il proprio potere: non può esservi ormai alcun dubbio che il principale responsabile del risorgere del neofascismo in Europa, così in Ucraina come in Grecia o in Italia, è oggi proprio la stessa Unione Europea.

Comunicati, Internazionale, Lavoro, Unione Europea

About the author

The author didnt add any Information to his profile yet
No Responses to “Contro il Fascismo che minaccia la pace e schiaccia la classe operaia”

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.